La documentazione necessaria per un funerale: cosa serve?

La documentazione necessaria per un funerale: cosa serve?

Nel momento in cui un nostro caro amico o parente viene a mancare, bisogna attivarsi per svolgere un funerale quanto più dignitoso e memore della memoria del caro scomparso. Ad affiancare un impegno etico e tematico verso la progettazione del rito, va precisato che sono indispensabili alcuni documenti improntati all’attestazione del decesso, al trasporto della salma e alla cremazione. La documentazione necessaria per un funerale: cosa serve?Il primo documento indispensabile è la denuncia di morte, la quale deve essere presentata in un lasso di tempo che rientra dentro le 24 dal decesso, presso il comune in cui il decesso si è verificato. Se il decesso è avvenuto all’interno di un ospedale o di una struttura sanitaria, la struttura stessa fornirà i documenti utili alla denuncia di morte o, sulla base dei casi, la struttura stessa si occuperà di consegnare la documentazione direttamente al comune. Come deve invece essere gestito il trasporto?

La documentazione utile al trasporto: cosa serve?

Tra la complessiva documentazione utile per il funerale, è richiesta anche quella per il trasporto, a cui è stata appositamente dedicata una sezione speciale. Per spostare la salma è necessaria un’autorizzazione al trasporto per lo spostamento dal luogo del decesso fino al cimitero appartenente ad un altro comune.  L’autorizzazione è indispensabile anche per lo spostamento dei resti mortali o delle ceneri dal cimitero di un comune verso un altro previa supervisione comunale.

Il protocollo da seguire in caso di cremazione

Se si abita nei pressi della regione Lazio e si vuole svolgere un funerale completo a Roma, per mezzo della realtà di Cattolica San Lorenzo, è bene essere a conoscenza di tutti i permessi non solo dedicati al trasporto della salma, ma anche dei documenti per lo svolgimento del funerale in sé. Eseguendo le abituali pratiche comunali e concordando con la parrocchia di riferimento o con le relative istituzioni religiose, il rito funebre può essere allestito all’interno di una sala specifica concordata con i parenti del defunto. Nel caso in cui si scelga la cremazione, tra la documentazione utile per il funerale, deve essere prevista una dichiarazione dei parenti più vicini che rappresenti un testamento del defunto che attesti la sua volontà relativamente alla cremazione. Per di più, se si ha il desiderio di disperdere le ceneri, sarà utile munirsi dei documenti utili per la dispersione forniti solitamente dal comune, dove dovrebbe avvenire la dispersione. Infine si può stabilire, sempre mediante corretta presentazione di una corretta documentazione, di conservare le ceneri in un’urna da posizionare all’interno della propria abitazione.

Uncategorized