#InPrimoPiano – Registro unico, trasparenza e agevolazioni: il Terzo settore cambia pelle con la riforma

di Gaia Pascucci

Un cantiere ancora aperto che andrà a riorganizzare la vita di 300 mila associazioni, 1 milione di lavoratori e più di 4 milioni di volontari. È la riforma del Terzo settore che passo dopo passo sta prendendo vita e concretezza: il 2 agosto è infatti entrato in vigore il Codice del Terzo settore con 104 articoli, il provvedimento più corposo tra i cinque decreti già emanati in attuazione della legge delega di riforma n° 106/2016. Il Codice raduna le disposizioni fiscali per gli enti non lucrativi e riscrive le regole per le Onlus, le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale. Il Codice fa parte di un pacchetto di riforma rappresentato da cinque provvedimenti: uno istituisce la Fondazione Italia sociale, un altro disciplina il Servizio civile universale, gli altri due dettano le regole rispettivamente sul 5xMille e sull’impresa sociale. Un lavoro di completo riordino del vastissimo settore del sociale e della solidarietà che tocca tutti gli aspetti degli enti non profit, riscrive definizioni, obblighi e diritti. Un riordino però che per essere completato richiederà ancora 42 atti, fra provvedimenti dei ministeri e autorizzazioni dell’Unione europea, per tradurre entro il prossimo anno in pratica le nuove disposizioni. Finora per dare corpo alle diverse novità soprattutto in materia di sgravi e investimenti sono stati annunciati dal Governo 190 milioni per finanziare le agevolazioni fiscali e 200 milioni destinati ai crediti agevolati per le imprese sociali. Con il Codice un passaggio decisivo è stato compiuto, ecco alcuni dei cambiamenti che toccheranno i diversi attori del non profit.

I NUOVI ENTI DEL TERZO SETTORE
Con la riforma vengono ridefinite in sette tipologie di quelli che da ora in poi si dovranno chiamare Enti del Terzo settore (Ets): organizzazioni di volontariato (che dovranno aggiungere Odv alla loro denominazione); associazioni di promozione sociale (Aps); imprese sociali (incluse le attuali cooperative sociali), per le quali si rimanda a un decreto legislativo a parte; enti filantropici; reti associative; società di mutuo soccorso; altri enti (associazioni riconosciute e non, fondazioni, enti di carattere privato senza scopo di lucro diversi dalle società).

REGISTRO UNICO
Gli Enti del Terzo settore saranno obbligati, per definirsi tali, all’iscrizione al Registro unico nazionale del Terzo settore, che sostituirà i vari elenchi oggi esistenti. Il Registro avrà sede presso il ministero delle Politiche sociali, ma sarà gestito e aggiornato a livello regionale.

TUTTE LE ATTIVITÀ DEL NON PROFIT
Sono riviste e aggiornatele “attività di interesse generale per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale” che “in via esclusiva o principale” sono esercitate dagli Enti del Terzo settore. Si tratta di un elenco, che sarà aggiornato nel tempo, che “riordina” le attività consuete del non profit (dalla sanità all’assistenza, dall’istruzione all’ambiente) e ne aggiunge alcune emerse negli ultimi anni (housing, agricoltura sociale, legalità, commercio equo ecc.). Gli Ets saranno tenuti al rispetto di vari obblighi riguardanti la democrazia interna, la trasparenza nei bilanci, i rapporti di lavoro e i relativi stipendi, l’assicurazione dei volontari, la destinazione degli eventuali utili. A sostenere il loro operato una serie di esenzioni e vantaggi economici previsti dalla riforma: l’aumento delle detrazioni fiscali dal 26% al 30 % per le donazioni agli enti (per le associazioni, per i donatori e per gli investitori nelle imprese sociali), risorse del nuovo Fondo progetti innovativi, lancio dei cosiddetti “Titoli di solidarietà”, il social bonus per chi dona agli enti che recuperano immobili pubblici inutilizzati. Tutte le disposizioni di favore su imposte indirette e tributi locali entreranno in vigore il 1° gennaio 2018.

@gaia_pascucci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...