#Copertina – Non si processano i diritti

Dj Fabo: venerdì a Milano ultimo saluto in parrocchia

Luca Mattiucci*

C’è un uomo in un letto. Il corpo racconta di un ragazzo forte, pieno di vita.
Ma è appunto solo un racconto. Storia del passato. Quello nel letto è un corpo stanco, un corpo di vecchio. Perché a volte per essere vecchi non serve avere il volto coperto dalle
rughe e neppure una data di nascita su di un pezzo di carta che evoca ricordi troppo lontani per chi ci è intorno. Per esserlo sul serio, basta avere la percezione che la fine non sia lontana, basta avere l’idea che la morte sia un sollievo dalla sofferenza. I vecchi al mondo sono pochi, ma Fabiano in quel letto è uno di loro.

Ha quarant’anni e da tre è steso lì immobile. Cecità e tetraplegia dichiararono i medici dopo l’incidente. Solo una strada. Quella alternativa allora te la crei a furia di dolore. E un giorno decidi che da quel letto te ne andrai. Stavolta per sempre. Inizi a cercare chi può prestarti i suoi occhi, le sue braccia e le sue gambe. Di tuo è rimasta solo la volontà. Quella che ti spinge a chiedere aiuto sul web, al presidente della Repubblica, ad un Paese che quando gli parli di eutanasia gira la sguardo dall’altra parte. L’unico che ti guarda in faccia è un uomo di nome Marco che di mestiere si occupa di diritti negati. In questo caso il tuo, rimasto inascoltato. Marco ti accompagna in quell’ultimo viaggio verso la Svizzera.

Ora Fabiano riposa sereno, le sue volontà rispettate con lui. Qui mamma Carmen e
Valeria, la compagna, restano incredule di fronte ad una magistratura che mette sul
tavolo due visioni opposte: progressista e conservatrice. Al centro ora c’è Marco che
rischia la galera per aver fatto da stampella. La legge va rispettata certo, ma il fatto di
avere dei giudici e non delle macchine nei tribunali è forse il segno che tra quelle
mura l’intento sia preservare umanità. La stessa che Fabiano un giorno usò con la sua compagna per aprirgli le porte del suo inferno: «Verresti una sola settimana da questa parte?». E noi? Ci metteremo al posto di Fabo per una sola settimana?

* Direttore Responsabile

@lucamattiucci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...