#Altrimondi – Quando studiare è un sogno (possibile)

 

omar-1di

In foto a sinistra Omar

di Stefano Pasta

Non è la prima volta che Omar, 18 anni, ripercorre la sua storia. Con la Comunità di Sant’Egidio è andato a raccontarla nelle scuole di Napoli. Comincia in Gambia, Africa
occidentale, in cui i diritti umani sono violati. «C’è un governo autoritario;
per andare a scuola bisogna pagare molti soldi, non c’è l’assistenza sanitaria, tanta povertà» denuncia Omar. Dopo Nigeria ed Eritrea, è la terza nazionalità tra i profughi sbarcati in Italia nel 2016.

Omar è partito a 16 anni, da solo: «È stata una scelta molto dolorosa: ho lasciato la mia famiglia. Per realizzare il sogno di studiare, dovevo andare in Europa». Con un pullman fino al Senegal, da lì in Mali, poi ancora in Burkina Faso e in Niger: «Abbiamo attraversato il deserto su un piccolo camion. Ho avuto tanta paura: c’erano persone cattive che ci minacciavano». Quindi tre mesi a Tripoli: «Vendevo pane e  uova come ambulante. Sapevo cheper arrivare in Europa si rischiava la vita, ma non potevo tornare indietro». Omar, «imbarcato senza nulla da mangiare e bere», passa tre giorni in quel Mediterraneo in cui, nei soli primi otto mesi del 2016, sono morti in 3.198. È stata la sorte di sette che erano con lui sulla barca.

Il giovane ricorda le prime  immagini dell’Italia: «Una nave della Marina, che ci ha salvato, e i siciliani di Pozzallo, ci hanno dato vestiti e cibo. Li ringrazierò per tutta la vita». Da un anno Omar vive a Napoli: «Frequento le superiori. La domenica non manco mai alla Scuola di lingua e cultura italiana di Sant’Egidio a Spaccanapoli: è una grande famiglia, i nostri maestri capiscono il mio sogno di felicità». E ora, ha un impegno che aggiunge speranza per il suo futuro: distribuisce Il Paese della Sera.

@PastaStefano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...